Allergia Asmatica al Ambrosia

Postato da Max Betting


L’ambrosia è fortemente allergenica, possiede tra i più allergenici di tutti i pollini, ed è la causa principale della rinite allergica. La pianta fiorisce nell'emisfero Nord da circa metà agosto sino all'arrivo di temperature più fredde. 

Tra i principali sintomi che arrivano con la fioritura dell’ambrosia sono la rinite e la congiuntivite. In casi minori asma e dermatiti

La sintomatologia si manifesta nella seconda metà del mese di agosto e si può prolungare per oltre un mese. I picchi di allergia si hanno nelle ore serali fino alle prime ore del mattino.

La sintomatologia connessa alle reazioni allergiche viene curata con antistaminici. E possibile ricorrere a vaccini in grado di desensibilizzare i soggetti allergici ma come ho già detto molte volte in questo blog la cosa migliore è prevenire il tutto aumentando le nostre difese corporee in modo naturale, assumendo del cibo biologico che col tempo rafforza il nostro sistema immunitario e combatte il crollo delle nostre difese corporee.     

L’Ambrosia è un genere di piante spermatofite dicotiledoni appartenenti alla famiglia delle Asteraceae, dall’aspetto di piccole erbacee annuali o perenni dalla tipica infiorescenza a racemo. Sono considerate piante infestanti e ne esistono più di trenta specie in tutto il mondo. Hanno una apparenza molto ordinaria e pur essendo molto diffuse, passano frequentemente inosservate. Quasi nessun erbivoro le cerca e non ospitano molti insetti. Molte si sono adattate a climi aridi del deserto.

Negli ultimi anni la diffusione del polline nella zona della Pianura Padana è seriamente aumentata con il conseguente problema di un notevole aumento di persone con problemi di allergie anche gravi. Per i malati d'asma l'ambrosia diventa un grosso problema perché può scatenare un attacco asmatico se il soggetto è allergico.

Ancora Nessun Commento a " Allergia Asmatica al Ambrosia "