I fertilizzanti artificiali usati da più di cento cinquant’anni danneggiano e impoveriscono il suolo e microrganismi da cui dipende la salute del terreno e di tutta la vita vegetale.

Le piante,a loro volta,sono il cibo degli animali e degli esseri umani,e la riduzione del loro valore nutritivo ha conseguenze di ampia portata. Una volta esaurite le riserve del terreno, anche le piante hanno cominciato ad ammalarsi. Essendosi impoverite hanno perso gran parte delle loro difese contro gli insetti, la ruggine, i funghi e una moltitudine di altri invasori.

Per questo sono stati creati fungicidi, pesticidi e altre sostanze chimiche tossiche, al fine di tenere lontani gli aggressori. Naturalmente,si pensava che queste sostanze agrochimiche fossero innocue se applicate secondo le istruzioni, sfortunatamente cosi non e stato.

La situazione continua a peggiorare.

Dopo aver usato per un certo tempo il DDT (dicloro – difenil - tricloroetano), gli insetti sono diventati resistenti a esso, per cui si sono dovute produrre sostanze più pesanti e ancora più tossiche, come la dieldrina. Allo stesso tempo, si è andato scoprendo che il corpo umano non è in grado di sviluppare una resistenza a quei veleni.

Il loro effetto sugli adulti è grave, ma è tragico sugli embrioni, i neonati e i bambini piccoli, in quanto tali fasi dello sviluppo sono molto delicate e quindi estremamente suscettibili alle aggressioni chimiche provenienti dall’esterno.

E come se i problemi causati dalle sostanze agrochimiche non bastassero, la salute umana deve affrontare l’ulteriore minaccia rappresentata dagli alimenti geneticamente modificati (OGM) . Questa è un’area in cui conflitto tra i potenti interessi commerciali e la salute pubblica è noto e sotto gli occhi di tutti, nonostante i grandi sforzi della Monsanto (azienda produttrice di OGM) di nascondere i dati che sollevano molti dubbi sulla innocuità per l’uomo degli alimenti OGM.

Ciò è normale per i produttori di sostanze agrochimiche, i quali invariabilmente cercano di dimostrare la sicurezza dei propri prodotti. A ogni modo, tutti coloro che seguono la tipica dieta moderna sono costretti a consumare i residui di molte sostanze tossiche contenute nella frutta e nella verdure, anche se nessuno ha mai studiato gli effetti cumulativi di questo tipo di miscela tossica.

Il quadro è lugubre, ma non tutto è perduto. Dopo un inizio in sordina, la produzione di frutta e verdura biologiche è aumentata esponenzialmente negli ultimi anni, permettendo al consumatore illuminato di vivere di prodotti senza veleni.

Il cibo biologico,cresciuto su un terreno fertilizzato in maniera tradizionale, presenta l’ulteriore vantaggio di contenere tutti i minerali, elementi traccia, enzimi e vitamine necessari per la buona salute. Ecco perché, per ottenere la guarigione si devono utilizzare esclusivamente prodotti biologici.

Le cause del crollo delle difese corporee: