Come ho curato l'asma con alimenti Biologici

Postato da Max Betting
HO DECISO - TUTTO BIO



La mia decisione di passare al alimentazione biologica e stata immediata, semplice. Volevo guarire, e volevo guarire in fretta. Non volevo più vivere col incubo di un altro attacco asmatico, non volevo più trovarmi al pronto soccorso nel mezzo della notte e non volevo più sorbirmi quelle massicce dosi di cortisone che al momento risolvono tutto ma poi lasciano danni irreparabili nel corpo.


Chi vive con l'asma sa benissimo quali siano le difficoltà alle quali si va incontro durante un attacco asmatico, il dopo e ancora più pesante. Ci vogliono ore, giorni per recuperare le forze e tornare alla normalità. Una normalità strana, con il nemico sempre dietro alle spalle, non sai mai quando colpirà.

Per tutti questi motivi ho dato ascolto al dottore del pronto soccorso (leggi qui la mia storia), oggi lo ringrazio per avermi salvato, lo ringrazio per avermi aperto una porta verso un mondo nuovo, per me sconosciuto.

Al inizio non sapevo cosa fare, poi mi sono resa conto che non avevo alternative. Potevo scegliere tra farmaci e cure oppure potevo iniziare una nuova vita “alimentare”, una vita BIO. Per me era importante solo tornare a respirare normalmente, tornare a vivere senza paura.

Vorrei condividere la mia esperienza con tutti  per aprire anche ad altre persone quella porta che mi ha portato alla guarigione. La mia decisione lo presa subito, come già detto sopra, tanto non avevo alternative. Ho cambiato la mia alimentazione totalmente, passando da un giorno al altro a mangiare cibi totalmente biologici.

I primi giorni erano difficilissimi, non sapevo nulla. Non sapevo dove fare la spesa, come cucinare, e avevo la testa piena di preconcetti riguardo al alimentazione biologica o vegetariana che sia.

In questi anni ho imparato tanto, ho letto molto e ho applicato tutto quello che ritenevo possa essermi d’aiuto. Nella lista che segue ho provato a descrivere i dettagli più importanti di questo mio percorso, spero che vi sia d’aiuto e che vi risparmi del tempo…

- Per prima cosa dovete informarvi sui negozi che vendono prodotti bio nella vostra zona, ne dovete scovare almeno 4-5 per poter avere una scelta adeguata di prodotti, ma soprattutto di prezzi.

- D’ora in poi la vostra alimentazione sarà composta per il 70% di frutta e verdura. Cercate nella vostra zona dei negozi che abbiano una vasta scelta di questi prodotti, cercate dei piccoli produttori o delle cooperative, ormai c’è ne sono in tutto il paese.

- Dovete imparare la stagionalità della verdura e della frutta. Dovete mangiare solo prodotti stagionali sfruttando il periodo per poi passare ad altro, solo rispettando questo ciclo naturale mangerete sempre i prodotti migliori e più sani. 

- Dovete ridurre al minimo il consumo di carne, quella che mangiate deve essere cmq. biologica. Al posto della carne mangerete più pesce e seitan.

Nella vostra alimentazionegiornaliera devono essere sempre presenti centrifugati di frutta e verdura.Sono la miglior fonte di vitamine e salute.

- Dovete imparare a usare quotidianamente alimenti come nocciole, mandorle, noci, alge marine, la curcuma, il zenzero, i semi di zucca i semi di lino, i semi di sesamo, i semi di girasole, i prodotti di soia, gli yogurt e molto altro.

Spero di avervi dato una mano, questo e solo l’inizio per chi si trova spaesato nei primi mesi bio della sua vita proprio come lo sono stata io. Col tempo approfondirò tante cose qui sul blog, tornate spesso a trovarmi, ci saranno sempre nuove cose da condividere...